Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Zuppa inglese (o portoghese...) per un babbo speciale

La zuppa inglese non mi è mai piaciuta. Detestavo i savoiardi, detestavo l'alchermes e quella consistenza un po' papposa. Invece è il dolce preferito del mio babbo o, più probabilmente, gli piace sì ma a renderglielo speciale è il fatto che la sua mamma glielo preparasse per il compleanno. Menù del giorno: trippa e zuppa inglese (e il colesterolo festeggiava anche lui). E' quindi il suo dolce, tanto più che in casa nostra non piace praticamente a nessuno tranne che a lui.

Ieri sera ho fatto le corse per passare da casa e imbastire la zuppa inglese prima di andare a cena dai miei. Savoiardi li ho comprati (mentre passavo davanti allo scaffale, al supermercato, è iniziata "Wish you were here" e io ho iniziato a cantare ad alta voce come se fossi a casa, me ne sono accorta per l'espressione di una signora che stava leggendo l'etichetta dei pavesini), uova comprate, latte comprato, ok. Mancava l'alchermes, ma prima di uscire di casa avevo buttato un occhi…

Ultimi post

Le mele con il limone

Ottobre, armata di tachiprina e fughe: schiacciata con l'uva

Settembre, non si era detto di fare pace? (Torta cioccolato e pere)

Un aperitivo profumato di Elba

Sei piani, crema e frutta: la torta per una piccola principessa

Aprile, plumcake alle "fiagole"

L'arte del compromesso (di mele a forma di gatti e di crostate alla marmellata)

Crumble improvvisato alle pesche (Ciao, settembre)

Le piccole cose: l'estate della torta alle pesche

L'imperfezione delle meringhe (e un Saint Pierre)